L’arte della persuasione: farsi dire sempre di sì

Farsi dire sempre di sì è possibile, con l’arte della persuasione. Basta conoscere e mettere in pratica le tecniche giuste, attraverso la parola e il linguaggio del corpo riusciremo a convincere le altre persone. Ma che cos’è la persuasione?

La persuasione non è soltanto un’arta, ma è un’arma. Per questo è importante imparare a utilizzarla e averne padronanza: un uso improprio potrebbe ritorcersi contro di noi.

Per definizione, è l’attività di modificare il comportamento e l’atteggiamento delle altre persona attraverso uno scambio di opinioni.

Da sempre, nella storia, è stata utilizzata dagli uomini per collaborare e per progredire nell’evoluzione, per spingere l’altro a fidarsi e per affidarci a nostra volta a qualcuno. Anche se non ne abbiamo coscienza, abbiamo cominciato ad usarla con la parola, da bambini, per esempio per chiedere qualcosa ai nostri genitori, nei rapporti con gli amici e i colleghi, con il partner e con i figli. La persuasione è alla base del rapporto interpersonale e la utilizziamo ogni giorno. Per questo è necessario approfondire l’argomento e conoscerne le tecniche.

Le tecniche della persuasione rafforzano la nostra credibilità, ci aiutano a farsi dire sempre di sì e a raggiungere i nostri obiettivi. Poggiano sulle gambe dell’autostima e della prima impressione: un buon livello di fiducia in se stessi è fondamentale, e non avremo mai una seconda possibilità per fare una prima buona impressione.

Partendo da questa base, andiamo a vedere quali sono i principi che regola l’arte della persuasione.

  • Lo scambio. I nostri interlocutori ci daranno ciò che noi abbiamo dato a loro, o se preferiamo, non possiamo prendere senza dare a nostra volta. Ne deriva che se diamo per primi, possiamo stare sicuri che riceveremo la nostra parte.
  • La perdita. Quando una persona sente che sta rischiando di perdere qualcosa, o che non riuscirà ad averne perché la quantità è limitata, lo vuole a tutti i costi. Scopriamo quali sono le nostre caratteristiche preziose per l’altra persona e facciamo capire all’interlocutore che può farle sue soltanto se segue la direzione che noi indichiamo.
  • La credibilità. Le persone che hanno veramente influenza sugli altri, sono quelle dotate di un’autorità che deriva dalla loro credibilità: esperti, medici e professori, per esempio. Persone che hanno una grande competenza in materia risultano credibili e quindi autorevoli.
  • Impegno. Se voglio sentirmi dire di sì da una persona, il primo passo verso la mia soddisfazione è dato dall’impegno dell’interlocutore. Accompagniamolo a prendersi una piccola responsabilità, la coerenza spianerà la strada a mantenere l’impegno iniziale e ad accettare infine richieste maggiori.
  • La riprova sociale. Ecco uno strumento formidabile: le persone hanno bisogno di consenso, di sentirsi socialmente accettate. Un’azione intrapresa da molte altre persone non può che essere corretta.

Ultima ma non per importanza, la simpatia. È più facile dire di sì a una persona che ci piace, e le persone che ci piacciono, ricordiamolo, sono quelle che ci somigliano, alle quali piacciono a nostra volta e con le quali perseguiamo un obiettivo comune.

Adesso possiamo utilizzare l’arte della persuasione per farci dire sempre di sì.

Libri consigliati sull’argomento

Ti potrebbe interessare leggere questi articoli: