Autostima e fiducia in se stessi

La fiducia in se stessi è un po’ come la benzina per una macchina: puoi anche guidare una Ferrari, ma se il serbatoio è vuoto non arrivi da nessuna parte. Non esiste ambito della vita in cui l’autostima non valga tanto quanto le capacità. Certo, la sicurezza in se stessi dipende da molte cose, non è soltanto una qualità caratteriale: a volte dopo una delusione è difficile rialzarsi, oppure un periodo difficile può portarci a sottovalutare noi stessi, o al contrario una nuova avventura può essere fonte di ansia e paura. In ogni caso, la fiducia in noi stessi non deve venire meno, se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi.

Le persone con una scarsa autostima, di solito, condividono dei tratti distintivi che denotano poca fiducia in loro stessi. Vediamone alcuni:

    • Senso di ansia e paura costanti, senso di insicurezza
    • Difficoltà nel prefissarsi degli obiettivi e poca costanza nel loro raggiungimento
    • Timidezza e comportamento passivo nelle situazioni nuove e nelle interazioni sociali
    • Chiusura mentale
    • Ricerca del consenso negli altri
    • Poca resilienza, costante pessimismo e autocommiserazione

Una scarsa autostima non soltanto è causa di malessere psicofisico, ma inficia l’attività lavorativa, le relazione sociali e familiari. Come un circolo vizioso, l’insicurezza agisce negativamente su tutti gli aspetti della vita, che peggiorando aumentano a loro volta l’insicurezza personale. Come fare allora per vincere l’insicurezza e aumentare la fiducia in se stessi?

Iniziamo seguendo qualcuno di questi 5 consigli:

  1. Prefissiamo un obiettivo e raggiungiamolo: il trucco è iniziare con un piccolo traguardo e fissare una scadenza per arrivarci. Va benissimo anche un’abitudine che riteniamo sbagliata. Quando ci riusciamo, ripetiamo la cosa, mantenendo sempre obiettivi piccoli all’orizzonte, facendo un passo alla volta sulla strada dell’autostima. Ogni piccola conquista alimenterà un senso di soddisfazione che renderà più facile il nostro cammino.
  2. Pensiamo positivo. Non significa che la vita è rose e fiori, ma che molte cose che accadono hanno anche un lato o un risvolto positivo. Basta cercarlo. Quello che per un bruco rappresenta la fine del mondo, per il resto del mondo è una farfalla.
  3. Concentriamoci sulla soluzione, non sul problema. Nella vita ci sono sempre mille problemi, grandi e piccoli, e catalizzare la nostra attenzione su quello che non va, magari elencandone ogni lato e rimuginandoci sopra, non è soltanto inutile, quanto dannoso. Pensiamo a come risolvere i problemi e concentriamoci soltanto su questo.
  4. Non rimandiamo quello che dobbiamo fare, perché non soltanto così non lo faremo mai, ma instilleremo in noi stessi una cattiva abitudine e alimenteremo la pigrizia. Come la fame vien mangiando, anche la voglia di fare viene facendo.
  5. Curiamo noi stessi, ritagliamoci ogni giorno lo spazio per le nostre esigenze, viziamoci e coccoliamoci. Non soltanto ne gioverà il nostro benessere psicofisico, ma sarà un ottimo allenamento per imparare a dare importanza a noi stessi, a nutrire la nostra autostima. Anche piccole cose come rifare il letto la mattina, regalarsi mezz’ora al giorno per sdraiarsi sul divano o per meditare (meglio ancora per fare sport) sono attività fondamentali per aumentare la fiducia in noi stessi e sconfiggere l’insicurezza.

Libri consigliati sull’argomento


Preferisci leggere in formato ebook?

Molti, me compreso, preferiscono leggere i libri in formato Ebook, in quanto, questo tipo di lettura garantisce la possibilità di portarsi dietro diversi libri (anche centinaia) con pochissimo ingombro, ed inoltre poter leggere in tutte le situazioni in cui si ha del tempo libero. La notte, ad esempio, ti permette di leggere tranquillamente un libro con bassa luminosità, senza dare fastidio al tuo\a compagno\a. Infatti grazie allo schermo touch, potrai leggere esattamente come sulla carta stampata e senza riflessi anche se si è sotto la luce diretta del sole. Inoltre la batteria dura intere settimane in quanto lo schermo non è, come ad esempio nei Tablet classici, retroilluminato ma gode di una luminosità che non è assolutamente fastidiosa né per chi legge né per chi sta accanto. Nel caso non avessi, o non volessi aqcuistare un dispositivo Amazon Kindle (ce ne sono veramente di tutti i prezzi) potresti semplicemente scaricare l’applicazione Kindle dall’Apple Store o Google Play store e leggerti i libri acquistati in versione Kindle direttamente dal tuo cellulare o tablet. Risulta essere molto comodo se non si vuole portare dietro alcun “device” se non il proprio cellulare. Di seguito trovi una serie di libri, in formato Kindle, che puoi acquistare direttamente da Amazon.it.

Libri in formato Kindle

Ti potrebbe interessare leggere questi articoli: