Amazon FBA come guadagnare online vendendo su Amazon FBA

Cos’è Amazon FBA

Per chi non lo conoscesse ancora, il servizio logistica di Amazon, denominato appunto FBA (fulfilment by Amazon) ti permetterà di avviare un business online abbattendo completamente i costi di magazzino sfruttando allo stesso tempo l’enorme visibilità del più famoso e-commerce mondiale, ovvero Amazon. Infatti grazie ai servizi di logistica di Amazon, chiunque potrà vendere un prodotto nei vari Marketplace europei senza doversi fare carico della logistica legata alla preparazione dell’ordine, alla sua spedizione ed all’eventuale gestione del reso.

Per chi come me fa business online questa rappresenta un’ottima opportunità di investimento in quanto le barriere all’entrata (ovvero quanto è difficile accedere ad un determinato settore o business) sono veramente inesistenti. Andiamo a vedere un po’ di numeri di questo colosso dell’e-commerce chiamato Amazon che porterà nei prossimi anni ad uno stravolgimento del concetto di negozio tradizionale. Sappi che circa il 80% delle persone che oggi acquista su Amazon.it non sa che il prodotto non è venduto direttamente da Amazon ma da venditori terzi.

Questo è molto importante perché significa che 8 persone su 10 che effettuano un acquisto su Amazon pensano che sia la stessa Amazon (intesa come Brand) a fornire loro l’articolo con la convinzione che sia la stessa azienda a produrre o far produrre l’oggetto acquistato. Questo fa tutta la differenza del mondo, in quanto noi, come venditori, possiamo sfruttare la notorietà del brand Amazon per andare a vendere un nostro prodotto che avremmo venduto sicuramente peggio attraverso il nostro e-commerce. Ma andiamo a vedere un po’ di numeri concreti del colosso dell’e-Commerce:

Amazon FBA vendite annuali. Come vendere su Amazon

Il grafico riporta le vendite Amazon dal 2010 con previsioni di crescita fino al 2020. Come potrai vedere è previsto un 50% di crescita nei prossimi due anni. Questo ci darà un enorme vantaggio competitivo in quanto possiamo entrare in un mercato che è in forte crescita rispetto a coloro che decideranno di utilizzare ancora vecchi modelli di business che non sapranno cogliere l’occasione. Vuoi farti un’idea di quanta gente compra su Amazon ad oggi? Pensi che gli acquisti online ancora non siano decollati e che la gente “non si fida”? Beh, guarda il prossimo grafico:

Come puoi vedere dal grafico gli utenti attivi (ovvero quelli che effettuano acquisti su Amazon, che hanno un account Amazon Prime, etc…) sono ad oggi circa 500M e la previsione di crescita per i prossimi due anni è di oltre il 50%. È vero che il mercato italiano è sicuramente un mercato più piccolo, ma avere anche solo 5M di utenti che potenzialmente potrebbero acquistare il tuo prodotto è un vantaggio da tenere in considerazione. Inoltre, se deciderai di vendere su Amazon, da un unico account potrai vendere il tuo prodotto gratuitamente anche negli altri Marketplace europei (Germania, Francia, Inghilterra, etc..). Ad oggi si stima che circa il 46% dei prodotti venduti online nel mondo venga venduto da Amazon! si stima che un utente Amazon Prime, il servizio che ti permette ricevere la merce il giorno dopo, ed inoltre ti consente di avere tutta una serie di servizi indispensabili in un unico abbonamento, spende in media all’anno 4/5 volte in più di un utente che non ha il servizio Prime attivo.

[the_ad id=”753″]

Quindi Amazon avrà tutto l’interesse per spingere gli utenti ad abbonarsi a Prime inserendo al suo interno tutta una serie di servizi gratuiti. Io, ad esempio, sono cliente Prime praticamente da quando è uscito il servizio, e nell’abbonamento annuale Prime ho incluso gratuitamente: Spazio illimitato per le foto (che comunque avrei dovuto pagare da un provider esterno), Consegna entro il giorno dopo, Amazon Video (che non è sicuramente Netflix ma comunque ci sono molti contenuti di intrattenimento), e tutta un’altra serie di servizi che cresceranno nei prossimi anni (a breve entrerà anche Amazon Music).

Se non sei ancora utente prime e ti interessa provare per 30 gg GRATUITAMENTE il servizio iscriviti cliccando sul banner sotto. Ricordati, ovviamente, di disattivare il rinnovo automatico prima dei trenta giorni altrimenti ti verrà addebitato l’importo annuale del servizio.
Torniamo al servizio Amazon FBA. Quest’ultimo ti permette quindi di vendere la tua merce direttamente su Amazon utilizzando il loro servizio di logistica.

Questo vuol dire che tu dovrai occuparti solo di trovare il prodotto giusto da vendere, farlo fabbricare, spedirlo ai magazzini di Amazon e creare la pagina prodotto all’interno del portale Amazon. Fatto questo non dovrai fare altro che aspettare che Amazon ti bonifichi l’importo per le vendite effettuate. Ovviamente tutto questo avrà un costo che, a conti fatti, tra una cosa ed un’altra si aggira intorno al 30% del prezzo di vendita, ma alla fine sono costi che comunque dovresti sostenere nel caso avessi un negozio fisico o online (costi di spedizione, costi di eventuali resi, costi di magazzino, etc..). La prima cosa da fare è trovare il prodotto e farselo produrre. La ricerca del prodotto è la fase che forse richiede più tempo, perché si tratta di andare a scegliere, se non la si ha già in mente la categoria o la sottocategoria nella quale vendere.

[the_ad id=”821″]

Ti sconsiglio vivamente di entrare in alcune categorie considerate “inflazionate” come ad esempio Elettronica, in quanto sarà difficile gestire anche l’importazione del prodotto. Una volta individuata una serie di categorie che potrebbe essere di nostro interesse andiamo a selezionare tre o quattro prodotti all’interno di ciascuna categoria. Vuoi dei consigli su come scegliere al meglio il tuo prodotto ed iniziare la tua avventura su Amazon FBA?

Leggi il mio ultimo libro e scopri come iniziare a vendere con Amazon FBA.

Guadagnare con Amazon FBA. La guida completa per iniziare a vendere su Amazon

Lo sai che puoi leggere il mio libro ed altri 20.000 libri in Italiano per 30gg in maniera del tutto gratuita? Conosci il servizio di Amazon Kindle Unlimited? Iscrivendoti dal banner qua sotto potrai beneficiare di 30gg completamente gratuiti all’interno dei quali poter scaricare e leggere sul proprio kindle tantissimi ebook. Ricordati qualche giorno prima della scadenza di disabilitare il rinnovo automatico in modo che non ti verrà addebitato il costo del servizio mensile pari a 9,99€ (che comunque è poco se leggi più di un libro al mese).

Una volta individuati quei prodotti che vorremmo vendere su Amazon, dobbiamo calcolare, attraverso un tool fornito da Amazon stesso quali saranno le commissioni che Amazon andrà a prendersi per la gestione di tutta la logistica (preparazione pacco, spedizione al cliente, visibilità sullo store Amazon, gestione resi, etc…). Infatti, senza scendere nel dettaglio di come sono composte le commissioni vendita di Amazon, che comunque trovate qui nel dettaglio, dovete calcolare circa un 30/35% sul prezzo di vendita. Quindi se ad esempio vendete un prodotto al prezzo di 24,99€ la commissione che pagherete ad Amazon è circa 7/8€ per prodotto. Attenzione che per ricavare il margine netto che avrete sulla vendita dovrete anche detrarre il costo del prodotto comprese le spese di spedizione dalla fabbrica cinese. Nel mio libro spiego molto bene il calcolo del margine sul prodotto, ma cercate di non scendere mai sotto il 30%. Quindi su un prodotto che vendete a 16,99€ dovreste avere un profitto netto di almeno 6€ a prodotto (generare 2000€ al mese con un prodotto del genere può essere molto semplice).

[the_ad id=”749″]

Fatto questo, dobbiamo contattare una decina di fornitori cinesi che possano provvedere a creare e personalizzare l’articolo. Sappiate che la maggior parte dei prodotti che trovate all’interno di Amazon sono prodotti in Cina ed acquistati dal venditore sul sito “Alibaba.com” oppure “Aliexpress”. Ricercate i prodotti a cui siete interessati direttamente sul sito alibaba.com e contattate il venditore per capire come possiamo personalizzare il prodotto secondo le vostre esigenze. Una delle cose più importanti da tenere a mente quando si sceglie il prodotto su Alibaba per evitare problemi con le forniture è filtrare le ricerche per i soli venditori che abbiano la “Gold Supplier” e “Trade Assurance” in quanto questo garantirà che i venditori rispettino determinati standard qualitativi (rapporto su recensioni positive su negative sopra una certa soglia, azienda regolarmente registrata e verificata, etc…) ed inoltre, grazie alla “trade assurance” eventuali problematiche con il fornitore verranno rimborsate da Alibaba (un po’ come accade utilizzando PayPal).

Una volta che avete scelto il produttore, lo avete contattato ed avete ricevuto un’offerta in linea con la vostra idea di margine di profitto ideale su ogni singola unità potrete procedere alla spedizione del primo carico merci direttamente presso la vostra abitazione (la prima volta consiglio di fare arrivare la merce presso la vostra abitazione in modo da controllarla e poi spedirla voi al centro Amazon) oppure far spedire la merce dal produttore direttamente presso i magazzini di Amazon. I costi della spedizione variano molto a seconda della tipologia di spedizione che concordate con il fornitore (per approfondimenti circa le modalità ed i codici di spedizione consultare wikipedia) ma generalmente si utilizzano due modalità: spedizione EXW (Ex Works) ovvero saremo noi con un nostro corriere internazionale (ad esempio io utilizzo DHL) a prelevare la merce direttamente presso la fabbrica del fornitore (in 4/5gg arriva) oppure la modalità DDP (Delivered Duty Paid) dove il fornitore farà arrivare la merce a casa vostra utilizzando un suo corriere e gestendo tutte le spese doganali (IVA + Dazi).

[the_ad id=”753″]

Su questa ultima modalità, se apparentemente più conveniente e meno “faticosa” fate molta attenzione perché in caso di un’errata gestione dei costi doganali sarete voi a dover rispondere all’agenzia doganale come mittenti della merce, quindi concordate con il fornitore ogni dettaglio in merito.
Benissimo! la vostra merce è in viaggio… Adesso non vi rimane che entrare nel pannello Seller Central di Amazon e creare una nuova pagina prodotto che sia orientata al meglio alla vendita del vostro prodotto su Amazon. Anche qui ci sono delle linee guida sulla SEO che troverete nel mio libro per creare una pagina prodotto che contenga tutte le parole chiave che porteranno il tuo annuncio in prima pagina durante una ricerca su Amazon.

Ricordati che ogni unità che spedirai ai magazzini Amazon, dovrà contenere il codice FNSKU che identificherà, univocamente, il tuo prodotto all’interno del magazzino di Amazon. Questo codice FNSKU è gratuito e potrai stamparlo dalla scheda del prodotto una volta creata. Manda questo codice al tuo fornitore cinese, prima che effettui la spedizione, e digli di attaccarlo su ogni pacchetto. Quindi se ad esempio hai ordinato 100 pezzi di penne blu (tutte uguali) ogni pezzo dovrà avere il suo FNSKU per un totale di 100. Per creare, la prima volta, la pagina di un nuovo prodotto avrai bisogno di un codice a barre chiamato EAN (in Europa) o UPC (in US) che potrai acquistare direttamente dall’ente preposto GS1 oppure anche su Ebay (ad un costo decisamente minore) però poi dovrai verificare il codice sul database di GS1 per verificare che sia autentico.

[the_ad id=”821″]

Quindi, ritornando all’esempio precedente delle cento penne blu che vorresti vendere su Amazon, dovrai avere solo un codice a barre EAN (o UPC se vendi in US) per creare la pagina prodotto che conterrà la descrizione dello stesso. Una volta che inizi a generare vendite su Amazon non dovrai fare altro che verificare l’inventario su Seller Central, in modo che sia sempre ben rifornito e nel caso effettuare nuovamente un ordine merce presso il fornitore 🙂

Tengo a precisare che l’articolo che avete appena letto vuole essere solo una breve introduzione al business Amazon FBA , in quanto, come potete immaginare, per riuscire ad essere visibili e competitivi con il proprio prodotto dobbiamo adottare delle strategie più complesse che potrai trovare gratuitamente online (soprattutto in inglese) oppure leggendo qualche testo focalizzato al business Amazon FBA (ad esempio il mio libro 🙂 )

Condividi l’articolo se ti è piaciuto.

Ti potrebbe interessare leggere questi articoli: